• utilities

Caratteristiche

caratteristiche del fondo alpha
Tipologia Fondo immobiliare chiuso ad apporto pubblico
Data di apporto 01-mar-01
Patrimonio iniziale € 259.687.500
Numero quote 103.875
Destinatari Risparmiatori retail e investitori qualificati
Collocamento Dal 12 al 28 giugno 2002
Global coordinator MCC
Sponsor Meliorbanca e Banca Finnat Euramerica
Prezzo collocamento € 2.600
Banca Depositaria State Street Bank InternationalGmbH Succursale Italia
Quotazione Le quote sono negoziate sul segmento MIV di Borsa Italiana S.p.A.
Specialist Intermonte SIM SpA
Codice di negoziazione QFAL
Codice ISIN IT0003049605
Importo di lotto minimo Una quota
Società di gestione Dea Capital Real Estate SGR
Esperti indipendenti valutatori Avalon Real Estate S.p.A
Asset allocation obiettivo Beni immobili e diritti reali immobiliari prevalentemente con destinazione di utilizzo terziario, sia direzionale che commerciale siti per almeno il 75% in Italia o nell’ambito dell’Unione Europea
Proventi I proventi della gestione del Fondo vengono distribuiti in misura non inferiore all’80% degli stessi fatta salva diversa e motivata determinazione del CDA della SGR. I proventi realizzati e non distribuiti in esercizi precedenti possono concorrere alla formazione dei proventi da distribuire negli esercizi successivi.
Commissioni di gestione Commissione fissa annuale pari a 1,6% del valore complessivo netto del fondo. Commissione di overperformanceannuale secondo quanto stabilito dal regolamento del fondo al punto 9.1.1.2.
Rendimento minimo obiettivo al disopra del quale è riconosciuta alla SGR la commissione variabile finale Variazione (nell’anno antecedente l’integrale smobilizzo dell’attivo netto del fondo) dell’Indice di capitalizzazione lorda dei BTP rilevato dalla MTS S.p.A. maggiorato del 0,75%
Fiscalità 20% dei proventi e dei capital gain distribuiti
Durata La durata del Fondo Alpha è stata prorogata di ulteriori 15 anni, rispetto alla scadenza originaria stabilita al 27 giugno 2015, prevedendo pertanto la scadenza entro il 27 giugno 2030, ferma restando la facoltà per la Società di porre in liquidazione anticipata il Fondo, quando ciò sia nell'interesse dei partecipanti.